Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione

“Nell’economia della conoscenza, la Pubblica Amministrazione è anzitutto il suo capitale umano. Persone, professionalità e conoscenza al servizio del cittadino per fare della Pubblica Amministrazione un attore della crescita e della competitività del Paese”.

La “Mission” dal sito ufficiale della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione”.

302402reggiacaserta1

Le scuole per la Pubblica Amministrazione evitano i tagli, anzi la spesa sale del 13%

In un momento di tagli feroci all’Istruzione, cinque principali istituti di formazione dell’amministrazione costeranno il prossimo anno 51mln 620mila euro, quasi il 13% in più rispetto ai 45mln 687mila euro stanziati per quest’anno.

La Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione: 13mln e 15mila euro per il 2013 contro i 12 mln 517mila del 2012; Scuola Superiore dell’economia e delle finanze, ex Ezio Vanoni: 16 mln 324 mila a fronte dei 15 mln 751 jila del 2012; la Scuola Superiore dell’Amministrazione locale: 11 mln 649 mila euro annui fino al 2014; l’Istituto diplomatico Mario Toscano, per istruire le feluche: 633mila euro; la Scuola Superiore del Ministero dell’Interno, per i Prefetti: 4 mln 63mila euro, il 73% in più rispetto al 2012 e senza contare la spesa per il personale.

A queste si devono aggiungere le numerose scuole della Guardia di Finanza, Polizia, Carabinieri, per non parlare della scuola di formazione del personale civile della Difesa.

La balcanizzazione della formazione dei Dirigenti e dei Funzionari statali non poteva non avere ripercussioni in periferia. Ogni regione si è fatta la propria scuola e gli istituti nati da una quindicina d’anni sono ormai un pulviscolo incontrollato di consigli d’Amministrazione.

La Lombardia si è dotata di un Istituto Superiore per la formazione a cui fanno capo addirittura sette scuole diverse. E così ogni regione fino a non dimenticare l’Agenzia per lo Sviluppo delle Risorse Amministrative e Organizzative della Basilicata, intitolata al meridionalista Francesco Saverio Nitti.

Più la formazione pubblica è frammentata, più fitto è il sottobosco.

Sergio Rizzo 29 maggio 2012

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...